News

Tutori ortopedici in 3D. Leader del settore il progetto Holey

Antonio Di Gregorio

Dimenticare il vecchio tutore in gesso si può:  Holey la StartUp italiana che ha rivoluzionato la progettazione di tutori ortopedici

Statisticamente un italiano su due per gioco, per un incidente sul lavoro, sport è soggetto a fratture trattabili con l’utilizzo di tutori in gesso con conseguente fastidio dovuto a irritazioni, protezioni dall’acqua ect.

Oggi tutto questo oggi può essere dimenticato, perchè le strutture sanitarie potrebbero proporre ai pazienti tutori ortopedici stampati in 3D.

Questo grazie a Holey, la startup italiana che permetterà una forte riduzione dei costi rispetto ai tutori commerciali, diminuendo le complicazioni rispetto al gesso tradizionale: personalizzabili, antiallergici e resistenti all’acqua.

Che cos’è Holey?

Holey è una startUp che vuole rivoluzionare la progettazione ed il processo produttivo di gessi funzionali e tutori ortopedici, diventando leader del mercato.
Holey si dedica ad una progettazione minuziosa e dinamica che cerca soluzioni smart che si adattino perfettamente all’anatomia del paziente ed al suo stile di vita.
Il rapporto di costante verifica e riscontro con tecnici e medici ortopedicici permette innovazione, tenendo conto della continua evoluzione della tecnologia della stampa 3D.

Il ripristino della normale attività quotidiana è quindi più veloce, meno traumatico e più confortevole.

Fondata da Gabriel Scozzarro, 26 anni, laureato in ingegneria medica e per 3 anni ricercatore presso la Vanderbilt University di Nashville, assieme a due informatici, Francesco Leacche, 27 anni, anche lui ricercatore associato, e Francesco De Ioris, 35 anni, fondatore di altre 2 software house, nonché capo sviluppatore di importanti progetti open source ed inventore dell’application server utilizzato attualmente da Instagram, Uber, Cisco system e Booking.com.

Come funziona?

Lo sviluppo di un tutore si basa su:

  1. scansione 3D: L’arto del paziente viene sottoposto ad una scansione con uno scanner 3D, l’immagine risultante viene salvata direttamente sul computer in maniera molto rapida e precisa .E’ sufficiente che il paziente ponga l’arto interessato sullo scanner, che viene poi attivato ed importa automaticamente l’immagine 3D acquisita sul computer in non più di 30 secondi. Una volta che l’immagine viene importata nel computer è pronta per la modellazione.
  2. modellazione software: Il software è in grado se necessario di porre delle “raffinazioni” della scansione 3D e successivamente all’elaborazione dell’esoscheletro partendo dall’immagine 3D digitalizzata in modo completamente automatizzato. Il dispositivo è diviso in due metà e specifiche cerniere progettate vengono aggiunte al fine di creare un dispositivo di tipo “Clamshell”, facile e veloce da applicare.
  3. stampa 3D: Il dispositivo è ora pronto per essere stampato. Il file contenente l’immagine dell’esoscheletro viene inviato alla macchina che stampa il dispositivo utilizzando un materiale plastico ipoallergenico, resistente ed di altissima qualità
  4. applicazione: Il tutore è pronto per essere applicato al paziente e grazie alle cerniere la procedura è molto facile e non richiede più di 5 minuti.

Per maggiori informazioni:

  http://www.holey.it/

Video illustrativo:

  • Facilità di lettura
  • Utilità
  • Completezza
4.7

Riassunto

Holey una startUp italiana che vuole rivoluzionare la progettazione ed il processo produttivo di gessi funzionali e tutori ortopedici.

Sending
User Review
5 (2 votes)

Informazioni sull'autore

Antonio Di Gregorio

Antonio Di Gregorio

Sono Antonio, nato ad Andria fisioterapista laureato presso l'università degli studi di Bari il 10-05-2011.
Lavoro presso il Presidio di Riabilitazione"A. Quarto di Palo e Mons.G. Di Donna" di Andria.
Da circa 5 anni collabora con ATP Challenger Tour per il servizio di fisioterapia.
Da sempre vicino e promotore di molte iniziative per il sociale e a tutela del disabile.
Il mio motto " affrontare ogni difficoltà dando sempre il massimo e chiedersi Perché lo si sta facendo"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis alla newsletter!

Non perdere i nostri aggiornamenti. Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter!
ISCRIVITI
close-link
Contattaci per qualsiasi informazione Ti risponderemo appena possibile!

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.