BLSD

Defibrillatore: cos’è e come funziona

Antonio Di Gregorio

Il defibrillatore è il dispositivo elettronico che serve all’esecuzione della defibrillazione elettrica, una procedura medica per il ripristino del normale ritmo cardiaco nei soggetti con un’aritmia.

Esistono quattro principali tipologie di defibrillatori: il defibrillatore manuale, il defibrillatore semiautomatico esterno, il defibrillatore automatico esterno e il defibrillatore impiantabile o interno.

Tutti i defibrillatori hanno tre caratteristiche in comune:

  • Una fonte di energia capace di fornire energia continua;
  • Un condensatore;
  • Due elettrodi (piastre o placche adesive) che vengono posti sul torace del paziente e attraverso i quali viene scaricato il condensatore

Defibrillatore manuale o defibrillatore manuale esterno

Il defibrillatore manuale esterno o più semplicemente defibrillatore manuale, è un defibrillatore coniugato a uno strumento per l’elettrocardiogramma (elettrocardiografo), che funziona esclusivamente sotto la guida di un operatore medico specializzato.

L’unione tra il defibrillatore e l’elettrocardiografo è molto importante, infatti in base al tracciato elettrocardiografico risultante, che l’operatore medico decide quale scarica elettrica trasmettere al paziente. Per un utilizzo corretto del defibrillatore si richiede una preparazione corretta e aggiornata sulla valutazione dei tracciati.

Es.:  Una volta accertata la condizione del paziente, l’operatore abilitato all’utilizzo del defibrillatore sceglie l’energia (calcolata in Joule) da usare nella scarica da applicare sul petto del paziente. Si applica una scarica da 200 joule, con scariche successive da 300 a 360 joule.

Defibrillatore semiautomatico esterno

Il defibrillatore semiautomatico esterno, noto anche come defibrillatore semiautomatico o DAE, è un defibrillatore costruito con una tecnologia tale che gli permette di analizzare il ritmo cardiaco di un individuo e stabilire in autonomia quale scarica elettrica impartire. L’analisi del ritmo cardiaco avviene tramite le piastre metalliche che serviranno a trasmettere la scarica elettrica.

I nuovi defibrillatori sono pratici, leggeri e facili da utilizzare, infatti una volta azionati emettono una “voce giuda” che il soccorritore seguirà passo dopo passo fino al premere il pulsante per la scarica elettrica.

Defibrillatore automatico esterno

Il defibrillatore automatico esterno, detto anche come defibrillatore automatico, è un defibrillatore capace di analizzare il ritmo cardiaco, di stabilire in autonomia la scarica elettrica da trasmettere al paziente e di emetterla senza alcun intervento da parte dell’utente soccorritore.

Il soccorritore deve solo posizionare le placche sul “paziente” e accendere il defibrillatore. Rispetto ai defibrillatori semiautomatici esterni sono meno utilizzati nei luoghi pubblici.

Defibrillatore impiantabile o interno

Il defibrillatore cardiaco impiantabile, o defibrillatore cardioverter impiantabile o ICD, è un defibrillatore di dimensioni ridotte, portatile e capace di monitorare il ritmo cardiaco di un individuo e impartire una scarica elettrica al cuore al momento del bisogno.

Viene impiantato chirurgicamente sottocute nella regione pettorale, preferibilmente a sinistra, posizionando gli elettrodi negli atri e nei ventricoli per via transvenosa.

l defibrillatore cardiaco impiantabile è adatto alle persone che, per le loro condizioni di salute generale, potrebbero soffrire di:

  • Fibrillazione ventricolare (indicazione principale);
  • Tachicardia ventricolare (indicazione principale);
  • Tachicardia sopraventricolare (più raramente);
  • Fibrillazione atriale

L’uso del defibrillatore associato alla rianimazione cardiopolmonare è un intervento medico che, se eseguito tempestivamente e nella maniera corretta, può salvare le persone vittime di un arresto cardiaco.

Valutazione articolo
  • Utilità
  • Completezza
  • Facilità di lettura
5

Riassunto

Un ottimo articolo su cosa è e come funziona un defibrillatore

Sending
User Review
4.5 (8 votes)

Informazioni sull'autore

Antonio Di Gregorio

Antonio Di Gregorio

Sono Antonio, nato ad Andria fisioterapista laureato presso l'università degli studi di Bari il 10-05-2011.
Lavoro presso il Presidio di Riabilitazione"A. Quarto di Palo e Mons.G. Di Donna" di Andria.
Da circa 5 anni collabora con ATP Challenger Tour per il servizio di fisioterapia.
Da sempre vicino e promotore di molte iniziative per il sociale e a tutela del disabile.
Il mio motto " affrontare ogni difficoltà dando sempre il massimo e chiedersi Perché lo si sta facendo"

1 commento

  • Complimenti Antonio per il lavoro è il servizio che presti tutti i giorni a persone bisognose.
    Quel che fai lo leggo sul viso di Alessandro😄😄

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti gratis alla newsletter!

Non perdere i nostri aggiornamenti. Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter!
ISCRIVITI
close-link
Contattaci per qualsiasi informazione Ti risponderemo appena possibile!

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.